Il mercato immobiliare dopo il coronavirus: cosa ci aspetta?

Quarantena, Lockdown e Ripresa. 

Cosa ci ha lasciato questa pandemia? Sicuramente ha cambiato tanti aspetti del nostro carattere, ha modificato le nostre abitudini, e ad alcuni ha lasciato anche tanta incertezza.  

L’aspetto economico e finanziario del nostro Paese (e quello di tutto il Mondo) ha subìto numerosi cambiamenti ed anche il sistema immobiliare ne ha fatto inevitabilmente parte. 

Non è facile al momento prevedere ciò che accadrà in un futuro prossimo e quali saranno i bilanci di chiusura di questo “pazzo 2020”, ma alcune certezze ce le abbiamo, e sono reali: 

  • Il mercato non riprenderà a gonfie vele. Per il popolo italiano la casa rappresenta da sempre il “bene per eccellenza”, sì, ed i tassi di mutuo sono ai minimi storici (una ricerca di facile.ite mutui.it evidenzia come i tassi italiani siano tra i più bassi al mondo), ma è prevista una brusca frenata tra i mesi di settembre e ottobre. Questo significa che un potenziale acquirente avrà la sua massima capacità di spesa (e sarà disposto a pagare di più) in questa finestra temporale di due/tre mesi. 
  • La crisi finanziaria scatenatasi col covid comporterà nei prossimi mesi un aumento del tasso di disoccupazione, quindi: più case in vendita e meno gente disposta a comprare, facendo crollare il valore degli immobili. 
  • L’ultima certezza, forse la più importante, è che vendere senza svendere non è impossibile, se stravolgiamo il processo a cui siamo stati abituati. Nello scorso mese abbiamo portato positivamente a conclusione diverse compravendite cambiando radicalmente il nostro approccio: 21 immobili sono stati venduti tra i 3 ed i 28 giorni concentrando tutte le visite in un singolo giorno. Abbiamo prequalificato ogni cliente accertandoci che la sua capacità di spesa coprisse il costo dell’immobile;
    grazie al virtual tour siamo riusciti a selezionare solo clienti fortemente interessati ad acquistare l’immobile; dal giorno della visita fisica ogni cliente ha avuto un massimo di 7 giorni per effettuare una proposta, e abbiamo ricevuto in media 3,1 proposte per ogni casa, approfittando, senza farci schiacciare, degli ottimi tassi di mutuo e massimizzando il profitto dei nostri clienti. 

Per la prima volta potrebbe essere sia il miglior momento per vendere che per comprare casa.